MAFIE. REGIONE LAZIO PRESENTA DVD ‘PECCATO CAPITALE’. UN DOCUMENTO IMPORTANTE SULLE ATTIVITA’ MAFIOSE NEL LAZIO

ROMA, 12 MAR – Lunedì 15 marzo alle ore 11 nella Sala Tevere della Presidenza della Regione Lazio verrà presentato il dvd “Peccato capitale, le mafie nel Lazio negli ultimi 30 anni” di Valeria Scafetta con Bianca La Rocca, Edoardo Levantini e Giulio Vasaturo prodotto dalla società Blueservice e realizzato per l’Osservatorio regionale sicurezza e legalità.

Il documentario ripercorre attraverso filmati, immagini di repertorio e testimonianze di giornalisti, magistrati e esperti della materia le diverse fasi che hanno caratterizzato la presenza delle organizzazioni criminali nel territorio laziale.
Il dvd che verrà divulgato nelle scuole della Regione segna la chiusura dei lavori dell’Osservatorio regionale sicurezza e legalità che in 5 anni di attività ha prodotto, oltre alle relazioni annuali di analisi dei reati commessi nel Lazio: 2 indagini sulla percezione della sicurezza, 8 relazioni specifiche su usura, criminalità giovanile, lavoro nero e prostituzione e il primo rapporto sulle mafie nel Lazio.

L’organismo regionale ha promosso inoltre diversi convegni nelle scuole e nelle università sui temi della sicurezza e ha contribuito alla convocazione del primo consiglio regionale straordinario per affrontare il tema delle infiltrazioni mafiose.
“Il documentario chiude un lavoro importante svolto in questi anni dall’Osservatorio grazie all’impegno di tutti coloro che a vario titolo ne hanno fatto parte – dichiara il presidente Enzo Ciconte – Uno sforzo comune per spronare la politica e l’opinione pubblica a mantenere viva l’attenzione sui vari aspetti legati al tema della sicurezza e alla legalità e in particolar modo sul fenomeno delle mafie presente in forma diversa, ma insidiosa anche nel territorio romano e laziale. La speranza è che tale proficuo lavoro che spesso ha incontrato la collaborazione di associazioni, sindacati, università e centri studi possa proseguire nella prossima legislatura, chiunque vinca ed arricchirsi ulteriormente”.
Alla presentazione insieme al presidente dell’Osservatorio saranno presenti gli autori e alcuni dei testimoni intervistati nel documentario.

(Tratto da IrisPress)

Archivi