Mafie nel MOF? Noi abbiamo sempre sostenuto che non c’è un’equazione MOF-mafie e che il fenomeno è più generale e riguarda l’intero territorio

NON ESISTE UN’EQUAZIONE MOF-MAFIE A FONDI. IL PROBLEMA E’ PIU’ GENERALE

Non esiste un’equazione MOF-criminalità organizzata a Fondi.

Non lo abbiamo mai sostenuto.

Sarebbe riduttivo e deviante.

Anzi, abbiamo sempre rimbrottato quanti identificano il MOF con le mafie.

Nel MOF ci sono anche operatori onesti e sono tanti.

Che sono le prime vittime.

Il problema mafie va visto in un quadro generale, in un contesto di un territorio invaso dalle mafie.

Un territorio della città di Fondi, ma anche di altre città del sud pontino, dai confini del Garigliano fino a Terracina ed anche oltre.

Noi plaudiamo alle iniziative della DDA di Napoli, della DIA e della Squadra Mobile di Caserta di queste ultime ore.

Ma non vorremmo che tutte le attenzioni si incentrassero sul MOF perché la situazione è più generale e riguarda tutto il territorio, o, almeno, una parte cospicua di esso, della città di Fondi, ma anche di altre città, come Gaeta, Formia, Minturno, Itri, Sperlonga, Monte San Biagio, Terracina e così via, dove pure non c’è da stare tranquilli.

Ma c’è pure un’altra questione sulla quale vorremmo qualche chiarimento.

Ci è stato riferito stamane, all’interno del MOF dove siamo stati convocati per un’intervista da parte di RAI3, che taluni operatori sin dal 2000 avrebbero riferito alle Autorità dell’epoca di talune presenze sospette nel Mercato.

Non abbiamo elementi per affermare che la notizia fornitaci sia vera o meno.

Ma se lo fosse, sarebbe estremamente grave.

Come stanno effettivamente le cose?

Archivi