Mafie nel Basso Lazio sempre più invasive. Legambiente chiede l’istituzione della DDA nel Basso Lazio. Una soluzione del genere è ottimale in quanto non è concepibile che mentre in Campania ci sono ben 3 DDA nel Lazio c’é solamente quella di Roma che, per l’immenso carico di lavoro che ha, trova difficoltà a far fronte in tempi rapidi a tutte le esigenze. I tempi per tale soluzione, però, non sono brevi. Nel frattempo, quindi, la Procura Generale dovrebbe fare in modo che venga applicata per le Procure ordinarie del Lazio l’art.51 comma 3 bis del CPP in materia di delega per i reati associativi di stampo mafioso. In tal modo anche ogni Procura territoriale, come avviene in Campania, verrebbe impegnata anche nelle inchieste per reati di mafia.

Leggi il comunicato QUI

Archivi