Mafia. Touadi’: la politica romana segua il monito di Pisanu a proposito delle infiltrazioni mafiose nei partiti e nelle istituzioni

Roma, 18 mag – “Da oggi finalmente s’inizia a fare sul serio nella lotta alla criminalita’ organizzata a Roma e nel Lazio. Sono sinceramente molto sollevato dalle parole di Giuseppe Pisanu espresse nella relazione sulle attivita’ svolte dalla Commissione Antimafia dall’inizio della legislatura – dichiara Jean-Leonard Touadi, parlamentare del Pd.

“Dalla sua relazione emerge chiaramente ed in maniera inequivocabile che il Sud rimane essere il principale campo di battaglia ma vi e’ anche una decisa presa di coscienza che il Centro Nord ad oggi rappresenta l’area privilegiata di espansione delle mafie italiane e straniere. Qui, volendo citare le parole dello stesso Pisanu: ”si ripuliscono fiumi di danaro sporco; qui trovano le necessarie complicita’ professionali, imprenditoriali e politiche; qui, fanno gli investimenti piu’ redditizi; qui, insomma, pervadendo il tessuto economico-sociale, costituiscono un potere forte e violento ma sofisticato e sfuggente, assai difficile da contrastare”.

Sono molti mesi che tramite la mia attivita’ parlamentare cerco di dare rilevanza alla drammatica, e quanto mai considerevole, questione delle infiltrazioni mafiose nella Regione Lazio ed in particolare nella citta’ di Roma e, come me, si sono espressi con crescente preoccupazione il Presidente della Corte d’Appello di Roma, il Presidente della Banca d’Italia Draghi e molti altri, dalle associazioni, ai sindacati, ai singoli cittadini che ne subiscono il crescente dilagare, attentato al tessuto produttivo e alla convivenza civile e democratica. Colpisce pertanto il silenzio e l’immobilismo del Comune di Roma e della Regione Lazio che non solo sembrano sottovalutare la portata di questo fenomeno ma che stentano a produrre strategie realmente incisive per la prevenzione ed il contrasto alla criminalita’ organizzata. Spero vivamente che questo ennesimo autorevole richiamo del Presidente della Commissione Antimafia Pisanu possa spingere e spronare tutti a una mobilitazione effettiva e programmata – per esempio con apposite sedute straordinarie del Comitato per l’ordine e la sicurezza – per imprimere una svolta qualitativa e duratura allo lotta contro le mafie che non puo’ essere considerata, ci tengo a sottolinearlo, una questione di parte.”

(Tratto da AgenParl – Agenzia Parlamentare per l’informazione politica ed economica)

Archivi