MAFIA: ORLANDO (IDV), CDM SCIOLGA FINALMENTE COMUNE FONDI

Roma, 3 set – ”Dopo ottobre, novembre, dicembre 2008… siamo a settembre e sta arrivando ottobre 2009. Un anno. Oggi il Consiglio dei Ministri deve sospendere il proprio comportamento illecito e sciogliere, finalmente, per mafia gli organi politici della amministrazione comunale di Fondi”. Lo afferma il portavoce dell’Italia dei Valori, Leoluca Orlando, ad avviso del quale ”il tempo scorre, mafiosi e amministratori collusi restano impuniti, e la mafia imperversa nel basso Lazio”.

L’esponente dipietrista rileva che ”quanto e’ descritto nella lunghissima e documentata relazione della Prefettura di Latina, che da circa un anno ha proposto lo scioglimento degli organi comunali di Fondi, e’ di una enorme gravita’ e avrebbe imposto l’immediato scioglimento degli organi comunali di Fondi. Il mancato scioglimento e il coinvolgimento di amministratori berlusconiani e, a quanto da piu’ parti denunciato, di parlamentari e ministri della attuale maggioranza – prosegue Orlando – colora a tinte ancora piu’ fosche e inquietanti il comportamento del Consiglio dei Ministri”.

Ad avviso del portavoce dell’Idv, ”cio’ che e’ certa e’ la mortificazione del ministero dell’Interno, che, sia pure con ritardo, ha da alcuni mesi chiesto lo scioglimento e, cosa ancora piu’ inquietante, e’ evidente la mortificazione del ruolo del Presidente della Repubblica, che e’ l’organo competente ad adottare il relativo decreto di scioglimento.

Tale ruolo, che viene sempre esercitato entro pochi giorni dalla proposta – sottolinea Orlando – e’ tenuto prigioniero e bloccato dalla mancata adozione della necessaria delibera del Consiglio dei Ministri e risulta palesemente mortificato, ulteriormente aggravando i profili di responsabilita’ politica e legale dei membri tutti del Governo Berlusconi”.

(Tratto da ASCA)

Archivi