MAFIA: LUMIA (PD), NECESSARIA UNA AGENZIA NAZIONALE PER I BENI CONFISCATI A COSA NOSTRA

”Abbiamo ancora troppi beni sequestrati alla mafia che non sono destinati a fini sociali e produttivi. Mi sto battendo per l’ attuazione di una agenzia nazionale che in modo veloce prenda il bene, lo liberi dalla presenza mafiosa, e immediatamente lo faccia diventare attivita’ produttiva e sociale, una occasione per far crescere il territorio”. E’ quanto afferma il senatore Giuseppe Lumia, Commissione parlamentare Antimafia, intervenendo all’incontro organizzato dal Consiglio Regionale del Lazio al Forum P.A., in corso di svolgimento alla Nuova Fiera di Roma, per presentare una proposta di legge per il Lazio sui beni confiscati alle mafie.

”Noi abbiamo uno Stato che si batte contro la mafia, ma abbiamo anche una parte dello Stato colluso con la mafia -prosegue Lumia- Sta qui la difficolta’ della lotta oggi alla criminalita’ organizzata. Dobbiamo fare in modo che si rafforzi lo Stato sano e sia cancellato quello colluso. E’ dunque necessario fare scelte dirompenti, senza precedenti. Ne indico alcune: fare del 41bis uno strumento serio per evitare che i boss dalle carceri possano comunicare con l’ esterno, fare in modo che ci sia la denuncia obbligatoria per gli operatori economici delle estorsioni. Dobbiamo scatenare contro le mafie piu’ di un milione e mezzo di operatori economici senza fargli correre alcun rischio. Si deve inoltre fare in modo che nel sistema degli appalti ci sia una riduzione dei luoghi dove si fanno le gare, sono 30mila in Italia”.

“Le buste devono essere aperte solo in luoghi particolari, nelle prefetture, una per provincia. Dobbiamo -prosegue Lumia- creare un conto dedicato: quando si fa un ospedale, o una strada, l’impresa che vince deve aprire un conto e da li’ fare la movimentazione dei pagamenti e delle entrate in modo che tutto sia tracciato e trasparente. Dobbiamo poi consentire alle magistrature di entrare dentro l’ anagrafe tributaria per individuare i patrimoni dei boss mafiosi, cosa che oggi questo governo impedisce di fare. E dobbiamo migliorare la durata delle pene, chi collude con la mafia deve avere almeno 20 anni. Insomma, dobbiamo mettere in ginocchio le mafie ed eliminarle e non contenerne solo la portata”.

(Tratto da Libero News)

Archivi