Mafia Capitale.Le dichiarazioni di Cantone sul sistema corruttivo e le responsabilità degli imprenditori. Intanto Renzi,se vuole apparire come un nemico di quel sistema,blocchi immediatamente e revochi l’appalto dei lavori in corso in Sicilia per la realizzazione del megacentro immigrati,faccia sciogliere l’amministrazione comunale di Roma e cacci dal governo il sottosegretario del NCD coinvolto nell’inchiesta.Questo per dare un senso e concretezza alle sue conclamate voglie di…………”rottamazione” e di lotta alla corruzione.Altrimenti dovremmo concludere che anche egli é parte di quel sistema e che tutto il suo dire é un bla bla.

Mafia Capitale, Cantone: “Un livello di infiltrazione incredibile: Roma ostaggio”

di | 5 giugno 2015

Mafia Capitale, Cantone: “Un livello di infiltrazione incredibile: Roma ostaggio”

 

All’Università di Pisa il presidente dell’ Anticorruzione ha commentato gli sviluppi dell’inchiesta che giovedì ha portato all’arresto di 44 persone: “Commissariare il Comune? Spetterà al prefetto capire qual è la situazione. Gran parte delle vicende si sono verificate prima dell’arrivo di questa giunta, anche se alcune propaggini la riguardano”. Poi il n.1 di Anac ha puntato il dito contro gli imprenditori: “Usano la corruzione per creare un sistema anti concorrenziale che ha bloccato il Paese”

 

di | 5 giugno 2015
“Un livello di infiltrazione nel mondo della politica veramente incredibile. Sono stati coinvolti in questa seconda tranche 5 consiglieri comunali. L’immagine di una amministrazione veramente ostaggio del mondo corruttivo purtroppo è un’immagine non del tutto sbagliata”. E’ la fotografia scattata dal presidente dell’Authority anticorruzione, Raffaele Cantone, sui nuovi sviluppi dell’inchiesta Mafia Capitale, che giovedì ha portato all’arresto di 44 persone.

Uno scandalo che ha fatto scoppiare l’ennesima bufera sul sindaco di Roma, Ignazio Marino, e moltiplicare le voci di coloro che chiedono il commissariamento del Comune: “E’ in corso un’attività ispettiva che deve ovviamente dimostrare una serie di cose – ha detto il numero uno dell’Anac rispondendo sul punto durante un seminario all’Università di Pisa all’Edicola dei saperi, che un anno fa è stata riaperta dopo essere stata confiscata alla mafia – spetterà al prefetto di Roma capire qual è la situazione. Bisogna vedere dove è arrivato il livello di infiltrazione, non dimentichiamo che lo scioglimento del consiglio comunale non è legato ai fatti corruttivi in sé, deve dimostrare l’esistenza di fatti di infiltrazione mafiosa. Gran parte delle vicende si sono verificate prima dell’arrivo di questa giunta, anche se alcune propaggini hanno riguardato l’attuale, quantomeno, consiliatura, non l’amministrazione”.

“Un livello di infiltrazione nel mondo della politica veramente incredibile. Sono stati coinvolti in questa seconda tranche 5 consiglieri comunali. L’immagine di una amministrazione veramente ostaggio del mondo corruttivo purtroppo è un’immagine non del tutto sbagliata”. E’ la fotografia scattata dal presidente dell’Authority anticorruzione, Raffaele Cantone, sui nuovi sviluppi dell’inchiesta Mafia Capitale, che giovedì ha portato all’arresto di 44 persone.

Uno scandalo che ha fatto scoppiare l’ennesima bufera sul sindaco di Roma, Ignazio Marino, e moltiplicare le voci di coloro che chiedono il commissariamento del Comune: “E’ in corso un’attività ispettiva che deve ovviamente dimostrare una serie di cose – ha detto il numero uno dell’Anac rispondendo sul punto durante un seminario all’Università di Pisa all’Edicola dei saperi, che un anno fa è stata riaperta dopo essere stata confiscata alla mafia – spetterà al prefetto di Roma capire qual è la situazione. Bisogna vedere dove è arrivato il livello di infiltrazione, non dimentichiamo che lo scioglimento del consiglio comunale non è legato ai fatti corruttivi in sé, deve dimostrare l’esistenza di fatti di infiltrazione mafiosa. Gran parte delle vicende si sono verificate prima dell’arrivo di questa giunta, anche se alcune propaggini hanno riguardato l’attuale, quantomeno, consiliatura, non l’amministrazione”.

Archivi