Mafia a Roma ! Onorevole Bindi,la finisca anche lei con dichiarazioni e chiacchiere che non servono a nulla.Cominci a dare una prova di operatività.La Commissione Parlamentare antimafia ha,volendolo,poteri quasi uguali a quelli della magistratura.Sappiamo che ella ha ,all’interno di essa,anche personaggi dei quali ……………..non può fidarsi (mettiamola così!),ma può farlo a livello di Presidenza e dei capogruppi:li convochi immediatamente e disponga un’inchiesta parallela a quelle di tutte le altre delle varie istituzioni e che faccia luce sulle tante responsabilità di soggetti del Comune,delle forze dell’ordine,dell’arma aerea,della Prefettura,del Ministero dell’Interno ecc. per rimettere,poi,il tutto alla Direzione Distrettuale Antimafia.Se la sente ?

Roma, 21 ago. (askanews) – “L’aspetto più grave continua ad essere questo negazionismo che ci accompagna. Nell’800 la mafia non c’era in Sicilia, vent’anni fa non c’era in Lombardia, oggi ci si ostina a dire che non è a Roma. A Roma la mafia c’è, come c’è in Sicilia, Lombardia, Calabria e altre parti d’Europa e del mondo”. Lo ha detto a Sky Tg24 Hd la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, parlando dei funerali di Vittorio Casamonica.

“Dobbiamo attrezzarci – ha proseguito – per combatterla tutti, compresa la Chiesa. Ho ascoltato l’intervista del parroco, ha tutta la mia comprensione, ma da questo fatto emerge con chiarezza un aspetto: tutti abbiamo applaudito le parole di Papa Francesco quando ha scomunicato i mafiosi, è necessario che sul piano pastorale si traggano le conseguenze delle parole del Papa”.

Archivi