L’unicità dell’Associazione Caponnetto.Chi siamo e chi vogliamo sempre più essere .

L’UNICITA’  DELL’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO  IN ITALIA 

 

 

Noi  portiamo un nome glorioso  e abbiamo come Presidenti onorari  nomi di persone altrettanto  nobili  e  famose e,quindi,non possiamo permetterci  sbavature,sbandate,tradimenti  dei principi che mutuiamo da essi e abbiamo fatti nostri.

Da qui derivano  il nostro rigore,la nostra pulizia morale ed intellettuale,l’estrema fedeltà ai valori  che liberamente  ci siamo dati e nei quali ci riconosciamo.

L’autonomia prima di tutto  e la praticità.

Autonomia  dai partiti  in primis e da gruppi che comunque si riconoscono in interessi che non fanno parte di quelli generali.

Questo ci ha condotto a rifiutare qualunque  accordo,qualunque compromissione  ,qualunque  aiuto o agevolazione da parte di soggetti ,politici o istituzionali,che  potremmo ,prima o poi,vedere coinvolti  in vicende  disdicevoli che  potrebbero macchiare anche noi .

Ovviamente ciò ci comporta dei costi altissimi  in termini  sia  economici  che di solitudine ed  emarginazione .

Noi non abbiamo volutamente  fruito  di alcun finanziamento pubblico,se si eccettua quel poco ricavato dal 5 per mille che si aggira intorno alle tre-quattro mila euro all’anno.

Poco più,poco meno .

Anche dal  tesseramento  non ricaviamo granché in quanto siamo estremamente accorti  e rigorosi nell’accogliere domande di adesione a causa del pericolo di  eventuali infiltrazioni di soggetti  compromessi,infiltrazioni che negli anni andati abbiamo subito  a causa della richiesta di iscrizione alla Caponnetto  sia di singoli soggetti  compromessi con la criminalità organizzata  che di qualche amministrazione che era stata sciolta per mafia.

Noi siamo i più esposti in quanto  tutti ci ritengono i più “pericolosi” e i meno addomesticabili  rispetto a tanti altri  che,invece,vivono,fanno affari ,si costruiscono carriere  in nome di un’antimafia parolaia e di facciata.

Accettiamo  solamente persone  di provata moralità pubblica e privata,non parolai  e persone  animate da altri interessi che non siano  esclusivamente  quelli  che riguardano la lotta contro le mafie e la corruzione .

Ma – vogliamo ripeterlo  fino ad annoiare  – lotta alle mafie ed alla corruzione  per noi significa  non limitarsi alla retorica,non gridarlo solamente nelle piazze e nelle sale,ma,al contrario, aiutare concretamente – e sottolineiamo  CONCRETAMENTE  – magistratura e forze dell’ordine ,così come invitava a fare  Paolo Borsellino,uno dei figli spirituali  del nostro “Nonno Nino”.

Concretamente significa   INDAGINE,DENUNCIA e PROPOSTA.

I tre elementi che rappresentano e debbono sempre più rappresentare il distintivo dell’Associazione Caponnetto.

La praticità,la trincea,la prima linea. accompagnate  dall’estrema serietà dei singoli.

Non vogliamo essere tantissimi perché nelle moltitudini  possono nascondersi gli infiltrati,gli ignavi, gli opportunisti ,coloro che  ti frenano  e non ti consentono di  avviare con rapidità  ed efficacia  le azioni  che decidi di promuovere .

Un pugno di combattenti ,di “zappatori” come  volle  definirsi   qualche anno fa un  Ufficiale dei Carabinieri  della DIA che venne a trovarci  per uno scambio di informazioni.

Ecco,noi siamo e vogliamo essere  degli “zappatori”,coloro,cioé,che  tentano di individuare,uno per uno,con le visure camerali,gli archivi ecc.,i mafiosi,per denunciarli,farli arrestare e far togliere ad essi i beni accumulati sul sangue della povera gente.

Niente di più e niente di meno ,non guardando in faccia  a chicchessia e senza vincoli ideologici o di altra natura.

Lo facciamo perché crediamo  fermamente  nella Giustizia-quella con la G maiuscola,però- ,nello Stato di diritto  e  perché,al momento in cui stiamo per morire,vogliamo poter guardare negli occhi i nostri  figli   e nipoti senza dover abbassare lo sguardo per la vergogna per non aver fatto niente  per non lasciare ad essi una società  criminale ed infernale.

Questa é l’Associazione Caponnetto.

Archivi