Lotta alle mafie – progetto Ruotolo contro le mafie

Progetto “Rocco Ruotolo”contro il racket e l’usura.
Mi chiamo Rocco Ruotolo, sono un testimone di giustizia da qualche anno. La mia è stata ed è una battaglia di legalità e giustizia. Tale esperienza ha segnato la mia vita e quella della mia famiglia. In questi anni ho conosciuto altri testimoni di giustizia, tante persone finite nel giro dell’usura. L’azione dello stato è lenta, le persone purtroppo finiscono in un mondo senza speranza e sole. Mi sono chiesto spesso: “cosa si può fare per sconfiggere il racket e l’usura? Cosa posso fare io oggi? Voi cittadini cosa potreste fare?” Dopo attenta riflessione e con il sostegno della mia famiglia, ho deciso di condividere con voi cittadini, il seguente “progetto Rocco Ruotolo”: sono proprietario di un parco con sei ville da ultimare, le metto a disposizione della comunità per realizzare un centro attivo contro il racket e l’usura. Le ville sono da ultimare, per questo chiedo il sostegno a voi tutti. Il centro una volta ultimato, dovrebbe erogare servizi ai cittadini, alle aziende, a chiunque sia in difficoltà, possa trovare un sostegno concreto. Per ultimare i lavori chiedo aiuto a tutti: cittadini, fondazioni, associazioni, istituzioni, politica compresa. In un mondo sempre più difficile, dove lo Stato ha difficoltà e ritardi, i cittadini rimangono soli, spesso indifesi contro strutture mafiose, organizzate piramidalmente e militarmente. Oggi la mafia non è solo lupara. Le mafie sono un “stato” nello Stato. Si presentano con il volto sorridente e profumato, sono: avvocati, commercialisti, notai, uomini politici, imprenditori, giornalisti, gente qualunque che chiede “favori”. Sono titolari di imperi economici e hanno facile accesso al credito, spesso sono titolari di finanziarie che prestano soldi facilmente, sembra tutto legale, fino a quando non incastrano le persone e diventano loro prigioniere: devi cedergli tutto e diventare loro partner! Io mi sono ribellato. Se vogliamo una società migliore, solidale, meno violenta, dove chi è in difficoltà (non siamo santi e tutti possiamo commettere errori!) possa essere aiutato a rialzarsi in modo legale e riprendere la propria vita, iniziamo una collaborazione con un obiettivo ben preciso: “fare qualcosa di concreto per noi stessi, per i nostri figli, per una società migliore”. Iniziamo con un progetto concreto: “un parco con sei ville da destinare alla legalità, contro il racket e l’usura. Io metto a disposizione il parco con le ville, voi mi aiutate a terminare i lavori!”. Chi è interessato a sostenere tale progetto per la legalità può riempire il form con i dati e quale tipo di contributo intende offrire.
Se desiderate sostenere tale iniziative, riempite il form con vostri dati e quale tipo di aiuto intendete offrire. Se avete un’azienda edile potreste offrire personale per i lavori, se siete proprietari di una fabbrica di infissi potreste offrire infissi e così via, oppure contribuire offrendo un sostegno finanziario. E’ un progetto di speranza e per persone di buona volontà. Una volta ricevuto il form verrete ricontattati: per dirvi grazie e poi per passare alla fase pratica e attuativa.

Archivi