Lo Stato solo a parole aiuta i Testimoni di Giustizia, ma in concreto…

Adriana Musella (Riferimenti): “lo Stato tende a scoraggiare chi ha voglia di denunziare”

 

ADRIANA, NON E’ DA ORA CHE LO STATO SCORAGGIA TESTIMONI E COLLABORATORI.
QUESTO ANCHE PER COLPA DI CHI, COME LE TANTE ASSOCIAZIONI ANTIMAFIA CHE PULLULANO NEL PAESE MA CHE NON FANNO NIENTE DI CONCRETO E DI SIGNIFICATIVO PERCHE’ MOLTE RAPPRESENTANO DIRAMAZIONI DIRETTE OD INDIRETTE DEI PARTITI, CHE SONO STATE SEMPRE SILENTI SUI PROBLEMI REALI DELLA COSIDDETTA ANTIMAFIA. QUA STANNO SMONTANDO TUTTO IL SISTEMA SICUREZZA. LA DIA E TUTTI I CORPI DI POLIZIA SONO RIDOTTI AL LUMICINO COME UOMINI E RISORSE. CHIUDONO CASERME, RIDUCONO GLI ORGANICI, NON SI QUALIFICA IL PERSONALE, LIMITANO LE INTERCETTAZIONI, SCORAGGIANO E MALTRATTANO TESTIMONI E COLLABORATORI. C’E’ UN DISEGNO GENERALE DI SMOBILITAZIONE E DI RESA ALLE MAFIE CHE ORMAI SONO QUASI PADRONE DELLO STATO. QUANDO CI SVEGLIAMO, SARA’ TROPPO TARDI!

Archivi