Lo scandalo a Latina delle raccomandazioni alla ASL

LO SCANDALO NELLA ASL DI LATINA DEL “CARO BENITO”!

PERCHE’ NELLA VICENDA GIUDIZIARIA CHE RIGUARDA LO SCANDALO DELLE ASSUNZIONI DA PARTE DELLA ASL DI LATINA VENGONO PERSEGUITI SOLO GLI ESECUTORI E NON CHI LI HA INDOTTI A FARE CIO’ CHE QUESTI HANNO FATTO?

Una domanda, questa, che pesa come un macigno.

Non intendiamo addentrarci in fini disquisizioni di carattere giuridico; ne lasciamo il compito ai giuristi.

Ma ci sembra alquanto strano il fatto che, mentre a Latina si mandano a giudizio coloro che, accogliendo le raccomandazioni di un parlamentare locale, hanno operato in modo che i suoi raccomandati superassero le prove, non sia stata promossa alcuna azione contro chi -il parlamentare medesimo-ha indotto i componenti delle commissioni di esame della ASL di Latina a fare quello che hanno fatto.

Qualcuno – Il Ministro della Giustizia, il CSM, la Procura di Perugia – dovrà fornirci delle spiegazioni, perché, in caso contrario, vorrà dire che ancora una volta in provincia di Latina le regole di uno Stato di diritto saranno state messe sotto i piedi!

Archivi