Lo abbiamo fatto con i Carabinieri, lo facciamo con i Finanzieri: grazie per l’intervento a Ventotene contro l’abusivismo edilizio, ma attenti anche a Parata Grande e Calabattaglia

VENTOTENE: QUALCOSA COMINCIA A MUOVERSI…

Qualcosa, solamente qualcosa, comincia a muoversi in questo paradiso devastato dal saccheggio del territorio, da un’azione devastatrice della natura.

E dall’inerzia delle istituzioni che hanno distolto lo sguardo dall’altra parte e lasciato fare.

Quelle istituzioni che finiscono quasi sempre per diventare oggettivamente complici, come giustamente ha denunciato l’altro giorno l’ex dirigente di un importante ufficio del Comune di Roma, cacciato proprio per il suo rigore nell’individuazione e nell’ abbattimento delle opere abusive nella Capitale.

Ventotene è stata devastata dall’abusivismo edilizio, in dispregio a tutte le norme di tutela, senza che nessuno abbia provveduto a far redigere una mappa completa delle opere abusive ed imposto a chi di dovere di farle abbattere.

Procedendo a mettere sotto processo gli inadempienti.

Non solo gli abusivi, ma, soprattutto, chi deve vigilare e far rispettare le leggi e non lo ha fatto.

Comunque, auspicando in tempi brevi il ripristino della legalità, non possiamo, per onestà intellettuale, nascondere la nostra gratitudine alla Guardia di Finanza locale per l’intervento da essa fatto nei giorni scorci con l’apposizione dei sigilli all’ennesima opera abusiva.

Speriamo, però, che finanzieri e carabinieri locali riservino la stessa attenzione anche a quanto sta avvenendo a Parata Grande e Calabattaglia…

Archivi