Licata dice no a mafia e usura: il Comune sarà sempre parte civile nei processi

Licata dice no a mafia e usura: il Comune sarà sempre parte civile nei processi.

La manifestazione, organizzata dall’associazione regionale antiracket e antiusura

di Irene Milisenda

Mag 19, 2022

Basta omertà, basta silenzio, basta girarsi dall’altra parte e far finta di non vedere e non sapere. E’ coinvolgendo il mondo della scuola, il Liceo Classico “Vincenzo Linares” in particolare che, questa mattina a Licata  si è svolto il Normality day”. La manifestazione, organizzata dall’associazione regionale antiracket e antiusura “Rete per la Legalità Siciliaaps – SOS Impresa”, è stata un momento di presa di consapevolezza su cosa fare, e come fare, per liberare la città dalle mafie.

Tre momenti cardini della giornata: la passeggiata della normalità con i giovani studenti, un trittico con le immagini di Falcone, il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa e del beato Rosario Livatino, e l’inaugurazione della Buca lettere anonime” che è stata installata presso la Villa Regina Elena, una buca che potrà essere utilizzata da chiunque sia in difficoltà o da chiunque sia a conoscenza di qualcosa, utilizzata, appunto, in maniera anonima. Su  richiesta di Eugenio Di Francesco, vicepresidente della Rete per la Legalità Sicilia, il Comune di Licata si schiererà parte civile nei processi per mafia.

Fonte:https://www.grandangoloagrigento.it/apertura/licata-dice-no-a-mafia-e-usura-il-comune-sara-sempre-parte-civile-nei-processi

Archivi