LIBERTA’ DI STAMPA E MINACCE AI GIORNALISTI. L’AZIONE DELL’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO

Il 5 Febbraio u.s. nella sede del sindacato dei giornalisti, in via Cappella Vecchia a Napoli, alla presenza del vice Ministro dell’Interno on.Matteo Mauri, del Presidente della FNSI on.Giuseppe Giulietti, del giornalista Claudio Silvestri segretario del sindacato unitario dei giornalisti della Campania, di Antonella Monaco, segretaria del sindacato unitario di Caserta e di Desiree Klain , responsabile regionale di Articolo 21 si è svolto un incontro con i giornalisti minacciati dalla criminalità in Campania. L’incontro ha evidenziato i rischi che professionisti dalla schiena diritta corrono, in particolare nei piccoli centri nei quali il comportamento delle Amministrazioni comunali è spesso stigmatizzato da coraggiosi operatori dell’informazione.Non si contano le minacce subite da questi professionisti che amano il loro lavoro e desiderano rendere un buon servizio alla loro comunità. Costoro devono sentire la solidarietà delle Istituzione e dei concittadini virtuosi e non possono essere lasciati soli nelle loro denunzie. Molto spesso querelano e sono querelati per ritorsione ed il sindacato dei giornalisti li assiste e si costituisce parte civile. Nel mio breve intervento ho auspicato una collaborazione da parte dell’Associazione Antonino Caponnetto le cui linee saranno concordate con i responsabili del sindacato, immaginando la costituzione come parte civile ai processi, ove ve ne fosse l’esigenza.I partecipanti hanno apprezzato il nostro intervento. Il vice Ministro Mauri, presente ha assicurato ogni intervento ed ha chiesto rigore e responsabilità ai giornalisti , assicurando iniziative che sono allo studio con la FNSI.

Francesco De Notaris.

V.Segretario nazionale Ass.Caponnetto.

Archivi