Libera convoca gli Stati Generali Antimafia. Partecipa anche una delegazione dell’Associazione Caponnetto

(ANSA) – ROMA, 14 OTT – Quattro giorni di impegno, di confronto e studio per fare il punto sulla lotta alle
mafie e alla corruzione nei loro risvolti sociali, politici, economici e culturali: sei aree tematiche, 30 gruppi di
lavoro con il contributo di oltre 200 relatori tra educatori, operatori sociali, magistrati, docenti universitari,
forze di polizia, giornalisti, donne e uomini di cultura, imprenditori, rappresentanti di associazioni e sindacati.
Libera chiama a raccolta le realtà dell’antimafia e convoca la terza edizione di Contromafie, gli Stati Generali
dell’Antimafia che si svolgeranno a Roma dal 23 al 26 ottobre. Apertura in plenaria venerdì 24 ottobre presso
Auditorium della Conciliazione a Roma con la relazione introduttiva di Luigi Ciotti, un intervento di Roberto
Saviano e le testimonianze di Rosi Bindi, Franco Roberti, Andrea Orlando, Pietro Grasso, Ignazio Marino e
Nicola Zingaretti, la commissaria per la Giustizia dell’Ue, Martine Reicherts, Stefano Rodotà, Giusi Nicolini,
Giovanni Tizian, Daniela Marcone e John Christensen. Inoltre sempre nella giornata di apertura hanno già
confermato la loro presenza, tra gli altri, il Segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana mons.
Nunzio Galantino, i ministri Giuliano Poletti e Stefania Giannini, il viceministro dell’Interno Filippo Bubbico e il
procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatone. Sabato 25 ottobre sono previsti i lavori delle sei aree
tematiche suddivise in trenta gruppi di lavoro dove parteciperanno circa 200 relatori. Domenica 26 ottobre
presso Auditorium della Conciliazione plenaria di chiusura con interventi di ospiti internazionali, del
Presidente della Camera Laura Boldrini e Giancarlo Caselli a seguire le relazioni finali delle sei aree
tematiche, le cui elaborazioni conclusive saranno raccolte nel “Manifesto degli Stati generali dell’antimafia”,
con le conclusioni di Luigi Ciotti.

Archivi