Lettera protesta contro i tagli nella Finanziaria alla DIA per la lotta contro le mafie e regionalzzazione di GICO e SCO

Latina, 12 dicembre 2007

COMUNICATO STAMPA

Ora anche gli imprenditori ammettono la presenza delle mafie in provincia di Latina.

Noi lo stiamo denunciando da anni. Il Sostituto Procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, Dr. Antonello Ardituro, il 29 ottobre scorso ha dichiarato a Frosinone che le province di Latina e Frosinone sono considerate dai clan camorristici parte integrante della provincia di Caserta.

Solo nelle ultime settimane noi abbiamo individuato e segnalato agli organismi competenti centrali per le necessarie indagini insediamenti ed investimenti miliardari “sospetti” in ben 5 comuni della provincia di Latina. Altri ce ne sono stati e ce ne sono in quella di Frosinone.

Ciò si verifica mentre il governo centrale riduce sensibilmente, nel silenzio di tutti, i fondi a favore della DIA e depotenzia, regionalizzandoli, i servizi i SCO e GICO.

Stiamo valutando la possibilità di organizzare prima dell’approvazione della Finanziaria una manifestazione davanti a Montecitorio.

LA SEGRETERIA.

Archivi