Lettera di risposta al Dr.Schiboni per le affermazioni da lui fatte nei nostri confronti su “Latina Oggi”

RISPOSTA DELL’ASSOCIAZIONE “A. CAPONNETTO” AL DR. SCHIBONI, EX SINDACO E PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI SAN FELICE CIRCEO

In relazione alle dichiarazioni rilasciate alla stampa dal Dr. Sbiboni, ci teniamo a precisare che egli ha sbagliato e fa una grande confusione nell’esprimere giudizi sull’operato di questa Associazione.

Ci si scusi, in apertura, una nota personale: da ora in avanti, quando egli parla del sottoscritto, non parli più del… ”signor Di Cesare”, ma, invece, del “dottor Di Cesare.

Secondo: egli non faccia più confusione fra “Fondazione Caponnetto” (che è altra cosa rispetto a noi) ed “Associazione Caponnetto”. Noi non abbiamo bisogno della delega di chicchessia per portare avanti la nostra azione contro le illegalità e le mafie nel Lazio in nome dei valori propri di Antonino Caponnetto.

Terzo: se egli ritiene che noi abbiamo leso l’onorabilità di qualcuno, siamo lieti di incontrarci nelle aule del Tribunale per chiarire definitivamente una situazione, quella appunto di San Felice Circeo, infarcita di illegalità, così come hanno denunciato anche alcuni ex amministratori comunali.

Quarto: così come non abbiamo bisogno di deleghe di chicchessia, oltre a quella dei nostri aderenti, che sono tantissimi in provincia di Latina e nel Lazio, non agiamo né al servizio di partiti politici, considerata la nostra apartiticità, né per interessi economici.

Il dottor Schiboni sappia una buona volta per tutte che noi nella nostra azione non siamo mossi da alcun intento diffamatorio né nei confronti di persone, né di comunità, ne’ di istituzioni. Anzi, è esattamente tutto il contrario di quanto egli sostiene perché il nostro fine è unicamente quello di combattere le illegalità- e chiunque le commetta- e di individuare e denunciare-non a lui, ovviamente –i mafiosi ed i loro amici, diretti ed indiretti. Punto.

Se anche egli vuole fare altrettanto, anziché usare toni minacciosi che non ci spaventano, cominci a far fare nel suo comune un’approfondita azione di monitoraggio di tutte le compravendite immobiliari e di tutte le attività economiche -da 20 anni in qua -e segnali i risultati alla Guardia di Finanza ed agli altri organismi centrali investigativi e giudiziari competenti.

IL SEGRETARIO REGIONALE

Dr. Elvio Di Cesare

Archivi