Lettera aperta dell’avv. Francesco Fusco di Fondi al Capo dello Stato sulle intercettazioni e sull’emergenza democratica

Lettera Aperta all’ILL. MO Presidente della Repubblica

Come cittadino umilmente scrivo per manifestare viva preoccupazione per questa fase delicata del Paese e la paura di svegliarmi una mattina e di trovarmi in uno Stato di Polizia.

Le disponibilità finanziarie e gli strumenti a disposizione delle forze dell’ordine, mi sembra che vanno diminuendo (come sono diminuite negli altri Ministeri).

La Magistratura, basta girare le aule dei Tribunali (si veda p. es. il Tribunale di Latina), stendano a dare giustizia e spesso nel penale assistiamo alle amnistie striscianti per intervenuta prescrizione dei reati, per mancanza di personale, magistrati, disponibilità finanziarie; forse non serve fare riforme su riforme, ma intervenire su queste lacune.

Sta per diventata legge, una legge infelice per la democrazia, sarà la morte della giustizia e la vittoria di molti malfattori, anche di quelli che si annidano nella pubblica amministrazione, aumenteranno i crimini, la corruzione, l’illegalità, la mafia! sarà la morte dell’informazione.

Infatti, con la scusa di tutelare la riservatezza:

1. verranno legate mani e piedi ai Pubblici Ministeri, alle forze di Polizia, le indagini si bloccheranno, e aumenteranno i reati soprattutto quelli più gravi… spesso partendo da reati comuni si arriva per caso a reati più gravi, come è accaduto, proprio a Fondi! che attende da mesi la decisione del C. D. M. per lo scioglimento del Consiglio Comunale, avendo il Ministro Maroni, confermato le indagini della Commisione d’accesso.

2. e verrà imbavagliata anche la libera informazione… ” mi chiedo se fra poco imbavaglieranno anche la rete internet.

Di fatto mi sembra che siamo passati da una Repubblica Parlamentare a una Repubblica Presidenziale:

1. il Parlamento viene visto come un peso e umiliato nella sua funzione legislativa…

2. la Magistratura, potere autonomo e indipendente, viene attaccata e aggredita…

manca infine dialogo ascolto collaborazione fra le forze politiche…

Mi sembra di vedere che:

1. spesso le opere pubbliche dopo poco tempo iniziano a dare segni, che forse non sono stati realizzate secondo le buone regole di costruzione…

2. spesso un sistema sanitario dove i tempi di attesa, sono lunghi e irragionevoli… diventando inutile la prenotazione e spesso spostando di fatto le visite e/o gli accertamenti a pagamento.

3. una cultura della illegalità diffusa e una morale universale scesa a livelli molto bassi… dove il guadagno facile e falsi modelli di vita fanno da padroni.

Mi appello all’ILL. MO Presidente della Repubblica Italiana, e ai poteri a LUI conferiti dalla Costituzione Italiana: la casa di tutti gli italiani.

Rispettosamente.

Fondi (LT) lì 15/06/2009

avv francesco Fusco

Archivi