Lettera aperta dell’avv. Francesco Fusco ai cittadini di Fondi

Cari cittadini di Fondi,

per valutare i candidati alle prossime elezioni politiche vi esorto:

a fare un distinguo, fra quelli che si sono dimessi e quelli nuovi:

1) quelli che si erano dimessi, non potrebbero candidarsi, infatti, se le parole hanno ancora un senso e un peso, Maroni aveva detto che Loro erano il problema, ma siccome si sono dimessi, ora il problema non c’è più, quindi, Loro erano il problema che li renderebbe ora non presentabili;

2) quelli  nuovi:

invitateli, se sono onesti, ad istituire un’anagrafe parimoniale degli eletti, ossia, dovrebbero giustificiare il Loro patrimonio (famiglia e parenti stretti) prima durante e dopo le elezioni;

b)

ricordate a Loro che:

  • CHI vince non ha l’immunità di fare ciò che vuole al di sopra della legge e della legalità
  • Chi vince non è il padrone di Fondi
  • la politica non è arroganza ma saggia mediazione degli interessi dei cittadini
  • i cittadini hanno diritto ad avere veri politici virtuosi dal cuore buono
  • i cittadini non devono essere presi in giro
  • i diritti dei cittadini non devono essere concessi come un favore dall’alto
  • la democrazia non può essere trasformata in una monarchia

    quindi chiedete a Loro quali garanzie sono in grado di dare;

    c)

    non dimenticate che:

    IL MALE OSCURO E’ LA… TRASVERSALITACHE LEGA SOGGETTI COLLOCATI IN TUTTI I PARTITI POLITICI, DA DESTRA A SINISTRA “:

    E’ tutto il vecchio che sta tentando di riemergere

    d)

    infine sarebbe molto bello se i candidati pubblicamente spiegassero ai cittadini i principi della Costituzione Italiana e i principi fondamentali di diritto italiano, almeno i cittadini possono valutare la competenza del candidato (chiaramente con una persona terza e sopra le parti in grado di replicare a Loro).

    francesco fusco

  • Archivi