Lettera aperta del Testimone di Giustizia Gennaro Ciliberto al Sindaco di Bitonto dopo i ripetuti atti di criminalità : “Far West ….forse è ora di non nascondere o minimizzare ; i proiettili non hanno bersagli “.

Caro Sindaco i proiettili uccidono anche gli innocenti!!

 

Le vicende accadute in questi giorni parlano da sole,i cerchi di gesso tracciati dalla polizia scientifica ne sono la prova, se si spara a Bitonto é perché gruppi criminali radicati sul territorio si fanno la guerra.
Vero che nessuno fortunatamente è rimasto vittima innocente di questi attacchi criminali, ma caro Sindaco i proiettili quando vengono esplosi in tal modo non hanno traiettorie prevedibili e tristemente la cronaca ci racconta di vittime innocenti morte solo perché trovatesi nel posto sbagliato.
La mia non è una polemica poiché provengo da una città bella quale Napoli dove gli omicidi ormai non si contano più. …..e dove la gente vive nel terrore di trovarsi coinvolta in una sparatoria.
La criminalità è un cancro che distrugge la terra in cui vive e tutto ciò che vi è intorno.
Non bisogna alimentare la strategia del terrore ma bisogna dare anche certezze.
Bene il tavolo di comitato e sicurezza pubblica.
Ma città come Bitonto hanno bisogno di una marcia in più in tema di sicurezza pubblica.
Più mezzi e uomini che presidiano il territorio sono l’arma vincente oltre ad una intensa attività investigativa che pare che a Bitonto abbia portato ad importanti operazioni contro la criminalità.
Ma caro Sindaco mai abbassare la guardia.
Bitonto negli ultimi anni ha dato dimostrazione di un cambiamento positivo.
Ma non bisogna sminuire né nascondere il problema criminalità.
Questi farabutti vanno arrestati e spero che il Comune si costituisca parte lesa nei procedimenti contro ogni i forma di criminalità sul territorio.

Gennaro Ciliberto,Testimone di Giustizia

Archivi