Lettera aperta al Questore di Latina dr.Giuseppe De Matteis

Dr. DE MATTEIS,LEI NON HA ALCUNA COLPA PERCHE’ E’ ARRIVATO DA POCO A LATINA E DOBBIAMO RINGRAZIARLA DI CUORE PER QUELLO CHE HA FATTO E,SOPRATTUTTO,PER QUELLO CHE FARA’ .
PERCHE’,NE SIAMO CERTI,LEI FARA’ SICURAMENTE MOLTO ALTRO,SE GLIELO CONSENTIRANNO.
LEI  NEL  SUO INTERVENTO DELL’ALTRA SERA  A LATINA  HA  AMMESSO CHE…….TUTTI SAPEVANO.
IL PROBLEMA E’ TUTTO QUA .
TUTTI SAPEVANO MA NESSUNO E’ INTERVENUTO.NESSUNO HA FATTO IL PROPRIO DOVERE ,QUELLO CHE OGNI SERVITORE DELLO STATO E’ TENUTO A FARE.

OGGI LA SITUAZIONE E’ INCANCRENITA ,IL SISTEMA E’ MARCIO,LA POLITICA E’ IN PARTE CORROTTA ED IN ALTRA PARTE MAFIOSA.E’ IL SISTEMA DI SELEZIONE DELLA CLASSE DIRIGENTE NEI PARTITI CHE NON LASCIA SPAZIO A CHI SI PONE ” CONTRO”..TUTTO,O QUASI,E’ OMOLOGATO:TUTTO,O QUASI,E’ FUNZIONALE AL MANTENIMENTO DEL SISTEMA..CHI CERCA DI SCARDINARLO VIENE ESPULSO ( IL ” CASO” CHE HA RIGUARDATO L’EX PREFETTO FRATTASI E’ STATO DEVASTANTE IN QUANTO HA PORTATO LA PREFETTURA DI LATINA A RINUNCIARE AI SUOI POTERI IN MATERIA DI PREVENZIONE ANTIMAFIA E A RIDURSI A SVOLGERE UN RUOLO MERAMENTE MARGINALE E SOLO NOTARILE DELLO STATU QUO)

.D’ALTRA PARTE I PREFETTI VENGONO NOMINATI DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI SU INDICAZIONE DEL MINISTRO DELL’INTERNO E,,QUINDI,E’ PRESUMIBILE CHE LE NOMINE EFFETTUATE A LATINA,COME ALTROVE,VENGANO FATTE CON LE STESSE LOGICHE CON LE QUALI SI E’ PROCEDUTO CON IL MANCATO SCIOGLIMENTO PER MAFIA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FONDI.
NOI LE AUGURIAMO CON TUTTO IL CUORE DI POTER ONORARE GLI IMPEGNI DA LEI ASSUNTI L’ALTRA SERA A LATINA E LE ASSICURIAMO,PER QUANTO POSSIBILE,,IL NOSTRO SOSTEGNO,MA TENGA PRESENTE CHE ,PER RISALIRE AL VERTICE DI CHI ,SECONDO UNA NOSTRA INTERPRETAZIONE,POTREBBE ESSERE IL (O I ) GARANTE DELLO STATU QUO,CORREREBBE IL RISCHIO DI TROVARSI DI FRONTE ALLO STESSO SISTEMA DEL QUALE SI STA DIBATTENDO NEL PROCESSO STATO-MAFIA A PALERMO.
CI CREDA SE LE DICIAMO CHE IL NOSTRO RIFERIMENTO POTREBBE NON ESSERE CASUALE

Archivi