L’espansione delle mafie nel nord del Paese. La polemica tra Vendola e Formigoni. Il Governatore della Puglia: è dovere di tutti i politici far luce sulle infiltrazioni mafiose”

ROMA, 26 MAR – ‘Non ho fatto alcuna accusa al Presidente Formigoni.Ho solo detto che tutta la classe dirigente ha il dovere, l’obbligo, la necessità di fare luce sul buio della penetrazione mafiosa che ha la sua ‘cabina di regia’ al Sud e il portafoglio al Nord’. Nichi Vendola chiude la polemica con il governatore della Lombardia Roberto Formigoni ricordando le lontane e recenti denuncie della Dna sulla presenza della ‘ndrangheta al Nord e in particolare in Lombardia e chiarendo che non sui temi della criminalità e e della presenza mafiosa nel nostro Paese non vuole ‘ne’ subire, ne’ esercitare strumentalizzazioni politiche: e’ un problema di tutti e da tutti deve essere affrontato’.
‘E’ chiaro – ha aggiunto – che la responsabilità prima di rompere l’omertà su queste situazione ricade su chi gha responsabilità politiche .Noto che ci sono stati comportamenti e trattamenti informativi diversi nei miei confronti. Ho già detto a suo tempo che la pagliuzza nell’occhio del centro sinistra pesa molto piu’ della trave altrove. Pur avendo io preventivamente azzerato la Giunta pugliese a suo tempo ho subito un vero e proprio ‘linciaggio’ mediatico’ frutto delle pressioni che derivano da chi è padrone dei mas media in Italia’, ha aggiunto. ‘Tutta la classe politica ha una responsabilità diretta e in prima persona su questi temi’, ha concluso.

(Tratto da www.sinistraecologialiberta.it)

Archivi