Le vanterie grottesche di un gruppo politico in un manifesto affisso a Roma

Un manifesto ha  ricoperto i muri di Roma nel pomeriggio del 15 dicembre.

Il titolo :

“Governo Berlusconi. Mafiosi latitanti arrestati +78%. Per questo ti odiano”.

La sigla di firma del manifesto è quella ben nota a Roma, considerata vicina a settori del Partito delle libertà,” Cuore Azzurro”.

Cosa significa +78%?
Rispetto a quale parametro?
A quale periodo ?
Chi odia chi?

Nella lotta alle mafie non si possono usare i numeri come fanno certi venditori televisivi che delle loro chincaglierie offerte al pubblico parlano ed urlano di sconti del 46% oppure del 57%!

Il contrasto alla mafie avviene ad opera delle DDA.

I governi in carica possono contribuire soltanto aiutando queste strutture giudiziarie e le forze dell’ordine. Il merito degli arresti non è mai comunque dei governi, ma esclusivamente di chi, rischiando la propria vita ogni giorno, individua i mafiosi!

L’attuale Governo di aiuti al settore ne fornisce pochissimi o per niente .

Infatti le forze di Polizia vedono giorno dopo giorno diminuire le dotazioni di mezzi e di energie. Non solo.  Autorevoli esponenti di Governo e dell’attuale maggioranza  non perdono occasione per sostenere l’inutilità delle intercettazioni, strumento efficacissimo ed insostituibile nell’azione di contrasto delle mafie e di recente non hanno consentito, con il loro voto, l’arresto del deputato Cosentino, Sottosegretario di Stato all’Economia, indagato per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa!

E chi era ad esaltare lo stalliere mafioso Mangano definito come un vero e proprio eroe?

Si abbia un po’ di pudore e di rispetto per le forze di polizia e per i giudici che, malgrado l’ostilità manifesta di gran parte della classe politica (e tanto più di questo Governo), riescono ad ottenere dei risultati eccellenti  sul piano del contrasto della criminalità organizzata.

Chi ha affisso questi manifesti abbia il buon gusto di defiggerli!

Archivi