Le preoccupazioni del Sindaco di Gaeta per la gara del 15 gennaio per la vendita dell’Hotel Mirasole. Bravo Sindaco, ora siamo d’accordo, Ma continuiamo ad approfondire l’argomento!!!

Il Sindaco Raimondi esprime le sue preoccupazioni sull’asta fallimentare che coinvolge l’hotel Mirasole che si terrà nuovamente la settimana prossima.
“Sto seguendo la vicenda con molta attenzione perché sono preoccupato su coloro che potrebbero acquistare l’albergo attraverso la curatèla fallimentare. Ritengo che non dobbiamo essere chiusi a capitali privati che affluiscono in città: per ripartire c’è bisogno anche di imprenditori provenienti da fuori che vogliono investire seriamente a Gaeta – dichiara il Sindaco – Allo stesso tempo, come ho sempre sostenuto, qualsiasi investimento di carattere strategico che si faccia a Gaeta deve essere vagliato attentamente dalle forze dell’ordine. Voglio essere ancora più chiaro: la discriminante non è la residenza a Gaeta o in un’altra regione, come la Campania, ma la tracciabilità della provenienza dei capitali”.

“Chiunque sia interessato all’acquisto del Mirasole, che rientra nella categoria degli investimenti rilevanti, dovrà dimostrare la tracciabilità dei capitali. La criminalità organizzata e no, spesso si nasconde dietro prestanome incensurati. Mi pongo una domanda: come mai il curatore fallimentare non ha mai cercato di aiutare il dottor Oreste Valente? – prosegue Raimondi – Questa persona, che fa parte della vecchia proprietà, ha gestito l’albergo in questi ultimi anni facendo lavorare, con tutte le tutele sindacali, decine di persone in maniera continuativa e centinaia in modo stagionale. Tra l’altro, l’albergo è sempre rimasto aperto anche d’inverno offrendo un servizio non indifferente alla città”.

“La questione richiederebbe una risposta immediata perché non si tratta di difendere qualcuno in particolare, ma i lavoratori di Gaeta che hanno fatto del Mirasole la loro fonte di reddito. Chiederò alla Regione Lazio un intervento sia per la sicurezza del lavoro che per le infiltrazioni della criminalità – conclude il Sindaco – La guardia, su questi temi, è e sarà sempre alta per evitare di essere terra di conquista di loschi interessi”.

(Tratto da GolfoTV)

Archivi