. Le mani del clan Zagaria sulle piattaforme delle scommesse on line e sulle slot machine, scarcerati dal Riesame i fratelli Garofalo

CAMORRA. Le mani del clan Zagaria sulle piattaforme delle scommesse on line e sulle slot machine, scarcerati dal Riesame i fratelli Garofalo

Su istanza degli avvocati Angelo Raucci, Paolo Caterino e Stefano Martone

CASAPESENNA – Il 17 marzo scorso, all’alba, mediante un’operazione coordinata dalla Dda di Napoli venne scritta un’ulteriore pagina della lunga storia criminale riguardo le ingerenze del clan dei Casalesi nella gestione del business derivante dalle “slot machine”, piazzate nei bar e nei locali di Trentola Ducenta, San Marcellino e Casapesenna (CLICCA QUI PER LEGGERE). Ma la consorteria criminale in questione, per quanto concerne la fazione Zagaria aveva messo le mani anche sulle cosiddette piattaforme del gioco on line delle scommese.

Proprio a fronte di quest’ultima vicenda giudiziaria rimasero coinvolti i fratelli Giovanni e Giuseppe Garofalo, arrestati nell’ambito di un’operazione tesa al contrasto del gioco d’azzardo supportato dal clan Zagaria. Per quanto concerne Giovanni, quest’ultimo rispondeva anche del reato di estorsione.

Su istanza degli avvocati Angelo Raucci, Paolo Caterino e Stefano Martone, la dodicesima sezione del Tribunale del Riesame ha annullato il provvedimento di custodia cautelare per entrambi, anche se gli stessi restano detenuti per altri procedimenti giudiziari in corso.

PUBBLICATO IL: 1 giugno 2016 ALLE ORE 18:17 

fonte:www.casertace.net

Archivi