Le mafie non risparmiano nessuna Regione del Paese, a cominciare da quelle del nord. Un consiglio ai nostri iscritti e simpatizzanti. Per smentire clamorosamente quei criminali che continuano a negare l’esistenza delle mafie, consultate e divulgate le Relazioni semestrali della Direzione Nazionale Antimafia e della Direzione Investigativa Antimafia e fate in modo che i giornali e gli altri mezzi di comunicazioni locali le leggano e le pubblichino. E tenete presente che tali Relazioni riguardano esclusivamente le inchieste già fatte, mentre ce ne sono sempre centinaia ancora in corso e non definite. Le Relazioni della DIA sono sul nostro sito web mentre quelle della Direzione (Procura) Nazionale Antimafia potete cercarle attraverso Google. Ridicolizzate i negazionisti con comunicati stampa ecc.

AVVISO AGLI ISCRITTI E SIMPATIZZANTI
Su qualsiasi territorio troverete sempre dei criminali che tentano di nascondere la realtà, negandola spudoratamente.
“Non c’è mafia”, sostengono ricoprendoci di insulti per aver denunciato il contrario.
Le mafie ormai stanno dovunque, anche nel nord del Paese che è ormai quasi completamente invaso.
Non si salva nessuna Regione, a cominciare dal Trentino Alto Adige.
Il consiglio che diamo agli iscritti e simpatizzanti dell’Associazione Caponnetto è quello di andarsi sempre a consultare le Relazioni sia della Direzione Nazionale Antimafia che della Direzione Investigativa Antimafia (DNA e DIA) laddove si parla delle regioni di competenza.
Soprattutto le Relazioni semestrali della DIA le troverete sul nostro sito web www. comitato-antimafia-lt. org e potrete quindi leggervele tranquillamente.
Quelle della Direzione (Procura) Nazionale Antimafia si possono reperire tramite Google scrivendo ” Direzione Nazionale Antimafia- Relazioni semestrali”.
Si tratta di Organismi istituzionali centrali che anche chi ha la faccia simile alle parti basse del corpo non può smentire.
Ridicolizzateli con comunicati stampa e quant’altro!!!

Archivi