Le mafie e la politica in provincia di Latina. Ormai stanno dentro…

E’ ALTISSIMO IN PROVINCIA DI LATINA IL LIVELLO DI PENETRAZIONE MAFIOSA NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Le forze dell’ordine sanno di cosa stiamo parlando.
Quello che manca in provincia di Latina è il livello di consapevolezza di quanto sia alto il livello di penetrazione mafiosa nelle pubbliche amministrazioni.

E ciò è estremamente grave, in quanto, continuando così, lo Stato rischia di perdere il controllo del territorio pontino.

Fra persone sospettate di far parte di organizzazioni criminali e persone contigue a queste, ci sono almeno 3 – 4 amministrazioni pubbliche sui cui scranni siedono soggetti sul cui operato bisognerebbe accendere i riflettori andando a scavare sull’origine dei loro patrimoni, sul loro operato all’interno delle assisi e sulla loro incidenza sulle decisioni che vengono assunte, a cominciare soprattutto da quelle in materia urbanistica ecc.

Ma quello che angoscia ed insospettisce, a parte l’apatia delle gran parte della gente, è l’assenza di un’adeguata linea di contrasto da parte dello Stato.

Lo stiamo dicendo da anni che la Guardia di Finanza in provincia di Latina non va. I suoi comandanti provinciali saranno pure delle brave persone, ma a Latina occorrerebbe un Comandante Provinciale del livello del Col. Salato (che sta a Frosinone). Come pure occorrerebbe un Procuratore Capo della Repubblica del livello del Procuratore De Ficchy.

Alla guerra, se si vuole vincere, bisogna mandare comandanti motivati ed all’altezza del compito ad essi affidato.

Punto.

Archivi