Le inchieste su Poltica&Camorra dietro gli agguati al giornalista Mario De Michele

Le inchieste su Poltica&Camorra dietro gli agguati al giornalista Mario De Michele

Di La Redazione – 15 Novembre 2019

Il giornalista Mario De Michele, direttore di “Campanianotizie.com”, ha denunciato ai carabinieri di essere stato vittima di un agguato a colpi di arma da fuoco ieri sera a Gricignano d’Aversa. De Michele ha anche denunciato di aver subito minacce a causa del suo lavoro di giornalista nel Casertano, un territorio dove già quattro cronisti vivono sotto scorta armata. L’ agguato – ha riferito De Michele – è avvenuto nei pressi dell’ area di insediamento della base Nato dove il giornalista ha detto di essersi recato per svolgere un’inchiesta relativa ad una speculazione edilizia. A sparare (10 colpi ad altezza d’ uomo) sarebbero stati due uomini a bordo di un’auto. I carabinieri del Gruppo di Aversa, che indagano sull’ accaduto, hanno rinvenuto sull’ auto almeno quattro fori di entrata, e non escludono al momento alcuna pista investigativa. “La fortuna mi ha assistito due volte prima perchè non sono stato colpito e poi perché ero da solo. Sicuramente se ci fosse stato qualcuno con me penso che sarebbe rimasto ferito. Sono vivo per miracolo”, ha spiegato De Michele. E poi ha aggiunto: “Non è il primo episodio intimidatorio che ho denunciato sono stati sette negli ultimi mesi. Sto realizzando delle inchieste giornalistiche su collegamenti tra imprenditoria e camorra nei territori di Orta di Atella e Succivo, non è escluso che siano messaggi della criminalità organizzata locale. La magistratura sta indagando e spero che siano arrestati i colpevoli di tutto ciò”.

Troppo spesso i giornalisti nel nostro Paese rischiano la vita e questo e’ inaccettabile – ha commentato il fatto il presidente della Camera Roberto Fico – Le istituzioni, la comunita’ devono stare al loro fianco. Piena fiducia nelle forze dell’ordine che sono certo sapranno individuare presto i responsabili dell’inquietante episodio”. “E’ un fatto gravissimo, e non va assolutamente derubricato – ha commentato il sottosegretario con delega all’Informazione ed all’Editoria, Andrea Martella – Siamo di fronte ad una vicenda preoccupante in cui un giornalista ha rischiato di essere ucciso”.

Fonte:https://www.cronachedellacampania.it

Archivi