L’allarme non è affatto ingiustificato. Nel Basso Lazio le mafie sono fortemente radicate. Fate quello che dovete fare!

FINIAMOLA CON QUESTE STUPIDE ACCUSE DI… ”ALLARMISMI”!!!

Quando non possono più negare l’esistenza sul territorio del radicamento mafioso, cominciano a parlare di… allarmismi spropositati.

Finitela e pensate a fare il vostro dovere nel combattere questa criminalità che sta letteralmente divorando il Paese.

Chi conosce bene la situazione esistente sui territori sono i magistrati delle DDA e della DNA e chi sa e vuole leggere bene le loro relazioni sa che la situazione nel Lazio e, in particolare, nel Basso Lazio –le province di Latina e Frosinone – non è affatto tranquilla.

L’anomalia principale sta nel fatto, a parte l’inerzia della gente, che le istituzioni non hanno fatto fino a qualche tempo fa quello che era necessario fare e quando qualche Prefetto, come Frattasi a Latina, si è mosso, come nel caso Fondi, è stato subito sommerso di insulti e trasferito.

Oggi, non potendosi più negare l’evidenza, si dice che… l’allarme è… ”spropositato”!

VERGOGNATEVI!

Archivi