L’abusivismo edilizio in provincia di Latina. Perché i Sindaci non eseguono le sentenze della Magistratura? Ci sono troppe imprese casalesi che non vengono monitorate

ECCO PERCHE’ DICIAMO CHE LE COMMEMORAZIONI NON BASTANO PIU’. DA QUALCHE TEMPO ABBIAMO INCENTRATO UNA NOSTRA PARTICOLARE ATTENZIONE SUL PROBLEMA DELL’ABUSIVISMO EDILIZIO IN PROVINCIA DI LATINA. CIO’ NON TANTO PER… “MANIE GIUSTIZIALISTICHE” (COME TALUNI SOSTENGONO), MA, SOPRATTUTTO, PERCHE’ E’ RISAPUTO CHE LA CAMORRA HA DECISO DI INVESTIRE MOLTISSIMO NEL SETTORE DELL’EDILIZIA

Molti avranno notato che da qualche tempo stiamo insistendo molto sul problema dell’abusivismo edilizio in provincia di Latina.

Ciò, per due motivi essenziali:

-il primo perché sono in gioco l’immagine e la credibilità delle amministrazioni pubbliche.

I cassetti delle scrivanie dei sindaci e degli assessori sono pieni di sentenze passate in giudicato rimaste per lo più non eseguite.

E ciò francamente non depone a loro favore perché dimostra quanto meno un’inefficienza ed un mancato senso dello Stato veramente disdicevoli.

-il secondo perché è noto a tutti che nell’edilizia si riversa la maggior parte dei capitali sporchi della camorra e delle altre organizzazioni criminali.

In qualunque comune pontino andiamo troviamo imprese provenienti da Casal di Principe e dalle altre zone campane controllate dalla camorra, alcune delle quali è legittimo sospettare che siano riconducibili, anche a mezzo di prestanome, alla criminalità organizzata.

Da almeno un decennio c’è stata una vera e propria invasione.

Sarebbe, pertanto, quanto meno opportuno che le forze dell’ordine comincino a dedicare una maggiore attenzione a questo fenomeno facendo un vero e proprio screening nei vari comuni ed informandone, ovviamente, la Procura della Repubblica di Latina e, in caso di sospetti di presenze mafiose, la Direzione Distrettuale Antimafia di Roma.

Screening che riguardi sia la presenza di ditte eventualmente riconducibili alla camorra e sia la mancata esecuzione da parte delle Amministrazioni comunali delle sentenze della Magistratura.

Chiediamo troppo a Polizia di Stato, Carabinieri Guardia di Finanza ed altri corpi di polizia???

Archivi