L’abusivismo edilizio del clan dei Casamonica nei Castelli, anch’essi ormai invasi dalle mafie

Frascati, demolite tre ville abusive. Erano del clan dei Casamonica

Carabinieri e la squadra di Miglio in azione. Sgomberati gli occupanti. Le ordinanze risalgono al 2005

Demolite tre ville della famiglia Casamonica. Lo smantellamento degli insediamenti abusivi in un terreno di proprietà del clan è partito ieri mattina in via XXII Rubbie a Frascati. E oggi, distrutti gli edifici che erano stati dati in affitto, gli operai smaltiranno nella raccolta differenziata le macerie delle tre abitazioni e della tettoia, anch’essa in marmi e legni pregiati. Ieri oltre cento carabinieri della compagnia di Frascati, personale del Comune di Frascati e della squadra antiabusivismo della Regione Lazio guidata da Massimo Miglio, hanno eseguito le ordinanze di sgombero e demolizione firmate nel 2005 e mai eseguite.

Gli edifici, per complessivi 350 metri quadrati, erano stati costruiti senza permesso. La domanda di sanatoria, presentata nel 2004, era stata del respinta dall’Ufficio condono edilizio. Le tre villette erano abitate da alcune famiglie che sono state sgomberate. Le forze dell’ordine hanno aiutato gli inquilini nel trasloco dei loro beni mentre letti, divani, armadi, poltrone, dal momento che le abitazioni erano state affittate ammobiliate, sono stati riconsegnati ai Casamonica.
Carlo Alberto Bucci

(Tratto da Repubblica online)

Archivi