La solidarietà dell’Associazione Caponnetto a Gennaro Ciliberto in sciopero della fame da due settimane davanti al Ministero degli Interni a Roma. L’Associazione Caponnetto invita il Ministro Alfano e le Procure della Repubblica alle quali Ciliberto ha denunciato gravi anomalie nella realizzazione di importanti opere autostradali in tutta Italia ad adottare, dopo tre anni di vana attesa, tutti i provvedimenti previsti dalla legge a tutela della sua integrità fisica e per il suo sostegno economico avendo perso il suo posto di lavoro dopo le denunce da lui fatte.

L’Associazione A. Caponnetto esprime la sua fraterna solidarietà e la sua più piena vicinanza a Gennaro Ciliberto in isciopero della fame da 2 settimane davanti al Ministero degli Interni a Roma ed invita il Ministro Alfano e le Procure della Repubblica alle quali egli ha denunciato gravissime anomalie nella realizzazione di importanti lavori sulle Autostrade italiane ad accelerare l’iter delle pratiche relative ai provvedimenti che lo Stato deve adottare per preservare i cittadini onesti e coraggiosi come lui dal pericolo di ritorsioni da parte dei soggetti denunciati.
Giova sottolineare che il Sig. Gennaro Ciliberto da anni si vede costretto a scappare per tutto il Paese, cambiando in continuazione il suo domicilio, per sfuggire a tale pericolo, spesso dormendo in macchina malgrado le sue precarie condizioni fisiche.
Egli non fruisce, ad oggi, di alcuna protezione e di alcun sostegno economico.
IL SEGRETARIO
Dr. Elvio Di Cesare

Archivi