LA SFIDA DEI CASAMONICA ALLO STATO CONTINUA…

LA SFIDA DEI CASAMONICA ALLO STATO,ANCHE DURANTE LA MANIFESTAZIONE DI SOLIDARIETA’ AI PROPRIETARI ED ALLA COMMESSA DEL BAR ALLA ROMANINA ALCUNI DI LORO SONO ENTRATI  PER PRENDERE UN CAFFE’. APPENA SARA’ FORMATO IL NUOVO  GOVERNO,ANDREMO DAL MINISTRO DELL’INTERNO PER CHIEDERE UN’ADEGUATA PROTEZIONE E L’ALLONTANAMENTO DEI CRIMINALI DALLE VILLA CONFISCATE MA DA LORO ANCORA ABUSIVAMENTE OCCUPATE.

 

 

ALCUNI CASAMONICA SONO ENTRATI NEL BAR DA LORO DEVASTATO ALLA ROMANINA ANCHE DURANTE LA MANIFESTAZIONE DI SOLIDARIETA’ ORGANIZZATA IN FAVORE DEI PROPRIETARI AGGREDITI.

COME A DIRE,I PADRONI DEL QUARTIERE E DI ROMA SIAMO NOI E VOI NON CI FATE PAURA.

ANCORA UN ATTO DI SFIDA,COME AD ANZIO,DELLA MAFIA A LLO STATO. A QUESTO HANNO PORTATO PREFETTI E TUTTI COLORO CHE HANNO GOVERNATO ROMA ED IL PAESE DA 30 ANNI IN QUA.

ORA,SPENTISI I RIFLETTORI E TORNATO OGNUNO NELLA PROPRIA CASA,I PROPRIETARI E LA COMMESSA MALMENATI,SONO RIMASTI SOLI IN BALIA DI QUEI CRIMINALI.

UNA RAGIONE IN PIU’ PER NOI DELL’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO,CHE SIAMO STATI PRESENTI ALLA MANIFESTAZIONE ,CON SIMONA RICOTTI, GABRIELLA ALFONSI ED ALTRI AMICI ED AMICHE, PER CHIEDERE SUBITO UN INCONTRO AL NUOVO MINISTRO DELL’INTERNO PER OTTENERE LA PROTEZIONE DI QUEI POVERI DISGRAZIATI OLTRE ALLO SFRATTO COATTO DEI CASAMONICA DALLE VILLE A LORO CONFISCATE MA PURTUTTAVIA DA LORO ABUSIVAMENTE ANCORA ABITATE.

Archivi