La riunione a Formia del Consiglio Direttivo dell’Associazione Caponnetto. Aperta la campagna tesseramento per l’anno 2014 che si chiuderà il 31 gennaio p. v. in modo da consentire lo svolgimento dell’Assemblea per l’elezione di un nuovo e più efficiente Consiglio Direttivo per la metà di febbraio. L’Assemblea si svolgerà questa volta a Napoli.

RIUNIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DELL’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO
Si è svolta oggi -domenica 29 dicembre 2014 – la preannunciata riunione del Consiglio Direttivo dell’Associazione Caponnetto.
Una riunione importante, svoltasi malgrado talune assenze le quali, purttuttavia, hanno consentito ai partecipanti di concentrarsi con maggiore attenzione e tempo su argomenti delicati ed urgenti.
E’ stata esaminata la situazione organizzativa per quanto attiene in particolare ad alcune aree geografiche dei territori nei quali l’Associazione è attiva e sono state assunte importanti decisioni.
Al riguardo, anche per favorire alcune messe a punto dell’organizzazione e rendere l’Associazione Caponnetto sempre più moderna, efficiente ed adeguata alle esigenze dei territori, è stato deciso di chiudere la campagna tesseramento all’Associazione Caponnetto al 31 gennaio pv. in modo da consentire lo svolgimento dell’Assemblea degli iscritti per l’elezione di un nuovo e sempre più attivo Consiglio Direttivo intorno alla metà di febbraio.
Tale Assemblea si svolgerà a Napoli in un locale che sarà
indicato agli iscritti con successiva comunicazione.
Coloro che intendono rinnovare l’iscrizione od iscriversi per
la prima volta all’Associazione Caponnetto sono invitati a
farlo
ENTRO E NON OLTRE IL 31 GENNAIO 2014
spedendoci una domandina all’email
info@comitato-antimafia-lt. org
(CON L’INDICAZIONE SOPRATTUTTO DI INDIRIZZO
ANAGRAFICO, EMAIL, NUMERI DI TELEFONO ecc. ) e
versando la quota annuale di almeno 30 euro sul conto
corrente postale intestato all’Associazione Caponnetto
numero 86015211.
Fra le decisioni assunte, ci sono state:
1) la ratifica della procura rilasciata al Prof. Avv. Alfredo
Galasso di costituzione dell’Associazione Caponnetto come
parte civile nel processo contro la cosiddetta mafia di Ostia
;
e
2) la richiesta alla Magistratura internazionale dell’apertura
di un procedimento penale nei confronti delle autorità
italiane per le loro responsabilità nella vicenda
dell’avvelenamento di vasti territori del Paese da parte
delle organizzazioni criminali.
LA SEGRETERIA

Archivi