La Regione Lazio: Basta, si sciolga l’amministrazione comunale di SS. Cosma e Damiano

COMUNICATO STAMPA

LA REGIONE LAZIO: BASTA, SI SCIOLGA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI SAN COSMA E DAMIANO IN PROVINCIA DI LATINA!

E’ il trionfo della giustizia sull’ingiustizia, della legalità sull’illegalità, dell’onestà intellettuale di taluni servitori dello Stato sulla protervia, sul pressapochismo, sulla logica rapinatoria del territorio, che pervadono la politica e l’amministrazione della cosa pubblica in provincia di Latina.

Il tutto è ascrivibile alla solerzia di un bravo sottufficiale dei Carabinieri di Minturno abituato a fare le indagini così come vanno fatte, alla caparbietà del consigliere del Comune di Castelforte Antonio Fragasso, alla bravura, alla preparazione ed all’onestà dei dirigenti dell’Ufficio Vigilanza del Settore Urbanistica della Regione Lazio e, in particolare, delle Dottoresse Ajello e Testa, delle quali non ci stancheremo mai di lodare le qualità professionali.

E’ la sconfitta della PM della Procura della Repubblica di Latina che aveva chiesto l’archiviazione della pratica che si riferiva, appunto, all’inchiesta fatta dai Carabinieri di Minturno sulla disastrosa situazione urbanistica del Comune di SS. Cosma e Damiano-inchiesta che terminava con la richiesta di un ordine di custodia cautelare per il Sindaco Taddeo ed altre persone-, richiesta, però, respinta dal GIP.

E’ la sconfitta, infine, della Prefettura di Latina, della quale non si avverte più la presenza da parecchio tempo.

E’ giunta l’ora di affrontare seriamente il problema del funzionamento di questi due presidi dello Stato sul territorio pontino: la Prefettura e la Procura della Repubblica.

Quella di cui stiamo parlando costituisce un’ulteriore dimostrazione del fatto che in provincia di Latina le cose non vanno affatto bene sul piano politico e, a caduta, su quello istituzionale, amministrativo ecc. , fino ad arrivare al mondo dell’informazione. Bisogna capirne bene le cause.

Ritorniamo all’argomento che ci ha portato, per l’ennesima volta, a fare queste amare considerazioni. L’Ufficio Vigilanza e Contenzioso del Settore Urbanistica della Regione Lazio, dopo un’accurata e lunga indagine fatta sulla situazione urbanistica del Comune di San Cosma e Damiano, ha inviato un lungo rapporto a vari enti, fra i quali il Ministero delle Infrastrutture, chiedendo, alla fine, a chi di competenza, di sciogliere quell’Amministrazione comunale, ponendo, così, fine ad un sistema consolidato di illegalità. Aspettiamo, ora, di conoscere il comportamento degli enti interessati dalla Regione Lazio, per capire se la provincia di Latina si confermerà o meno, ancora una volta, come il territorio sul quale regna l’illegalità o se qualcuno, a Roma, scosso da un sussulto di orgoglio, si decida a dire, finalmente, BASTA!

Archivi