La Questura di Latina prosegue lodevolmente la sua azione contro le mafie attaccando la montagna di capitali sporchi investiti dalla criminalità organizzata. Ci auguriamo che anche I Carabinieri e, soprattutto, la Guardia di Finanza finora quasi inerte su questo versante, comincino a fare altrettanto. Le mafie vanno attaccate sul piano economico, patrimoniale e finanziario. E attenzione massima su quanto si starebbe verificando nei lavori portuali di Gaeta, Formia (e Civitavecchia!). Si comincerebbero a vedere presenze molto sospette.

Articolo tratto da Latina Oggi – Leggi l’articolo

Archivi