LA “ QUESTIONE NAPOLI” ,IL M5S E L’IRA DI GIGINO

LA “ QUESTIONE NAPOLI” ,IL M5S E L’IRA DI GIGINO

(ANSA) – NAPOLI, 8 GIU – “Una pagina vergognosa di chi ha preso voti al Sud per rappresentare nel Paese un Sud diverso. Io credo che questa interrogazione sia una vergogna democratica che forse nemmeno Mussolini si sarebbe sognato di mettere in atto.
Cioè l’idea di commissariare un comune eletto direttamente dal popolo che rappresenta l’orgoglio del Mezzogiorno, che in otto anni ha fatto tanto”. Luigi de Magistris non ci sta e risponde con durezza all’iniziativa dei 58 senatori del M5s che in un’interrogazione, primo firmatario il senatore partenopeo Vincenzo Presutto, chiedono l’intervento della Prefettura e della Corte dei Conti per commissariare il capoluogo partenopeo.
“A parte l’ignoranza – ha detto il sindaco in riferimento ai Cinquestelle – perché dovrebbero sapere che i Comuni non si possono commissariare. Credo stiano veramente alla frutta, e forse il 16% per loro è un risultato ancora molto alto. Ma per me tutto questo è un orgoglio”.

 LA SITUAZIONE A NAPOLI E NEL NAPOLETANO,COME NEL RESTO DELLA CAMPANIA,E’ ORMAI NOTA A TUTTI.
LE CLASSI DIRIGENTI,TUTTE,HANNO RIDOTTO UN TERRITORIO FRA I PIU’ BELLI E RICCHI AL MONDO IN UNA CONDIZIONE DI INVIVIBILITA’ SOTTO IL PROFILO ECONOMICO,SOCIALE E…… FERMIAMOCI QUA..
NAPOLI PRIMA ERA  UNA CITTA’ DIVERSA.PIU’ BELLA,PIU’ RICCA,PIU’ SICURA.E PIU’,CONSENTITECELO, ALLEGRA.
OGGI E’ CAMBIATO TUTTO E VEDIAMO CON TRISTEZZA CHE PERFINO LE SUE ISTITUZIONI NON RIESCONO PIU’ A DIALOGARE FRA DI ESSE PER PROMUOVERE UN PROCESSO DI RISCOSSA E DI RINASCITA DELLA CITTA’ E DELLA REGIONE.
C’E’ UN CLIMA DI RISSA CHE DEFINIRE VERGOGNOSO E’ POCO.
UNA SITUAZIONE CHE HA FINITO PER PORTARLE, CITTA’ E REGIONE, SULL’ORLO DEL PRECIPIZIO.
NON SPETTA A NOI ESPRIMERE UN GIUDIZIO DI NATURA POLITICA PERCHE’ NON CI INTERESSANO LE POLEMICHE FRA I PARTITI.
NOI FACCIAMO ALTRO E GIUDICHIAMO FATTI E SITUAZIONI DA UN ANGOLO OTTICO DIVERSO DA QUELLO STRETTAMENTE POLITICO.
CERTO E’ CHE LA SITUAZIONE CHE C’E’ A NAPOLI NON PUO’ E NON DEVE CONTINUARE COSI’ COM’E’ ATTUALMENTE.

AVEVAMO CHIESTO QUALCHE ANNO  FA AL SINDACO DE MAGISTRIS  L’ISTITUZIONE DI UN OSSERVATORIO COMUNALE SULLA LEGALITA’ CHE AFFRONTASSE IL PROBLEMA DELLA “SICUREZZA  “ E NON ABBIAMO  AVUTO  ALCUNA RISPOSTA.

ABBIAMO RICHIESTO UN MESE  FA ,SEMPRE COME ASSOCIAZIONE CAPONNETTO, UN INCONTRO AL MINISTRO SALVINI PER PROPORGLI IL VARO DI UNA “LEGGE SPECIALE “ PER NAPOLI  CHE RISOLVESSE TUTTI I PROBLEMI, DALL’OCCUPAZIONE,ALLE SCUOLE,AGLI SPAZI PER I GIOVANI,AD UN PERCORSO SPECIALE  PER I RAGAZZI E LE LORO MAMME PER L’USCITA DALLA CAMORRA ,AL COORDINAMENTO DELLE FORZE DI POLIZIA ED ANCORA ALTRO,MA  ANCHE DA LUI NON ABBIAMO AVUTO ALCUNA RISPOSTA.

NON POSSIAMO A QUESTO PUNTO  CHE  DEFINIRE VERGOGNOSO IL COMPORTAMENTO  SIA DELL’UNO,IL SINDACO,CHE DELL’ALTRO.IL MINISTRO SALVINI.

 

 

 

 

 

Archivi