La provincia di Latina “zona franca” per i criminali di tutto il mondo? Malgrado il suo curriculum criminale della sua presenza nessuno se n’era accorto e le indagini ancora una volta sono dovute partire da Roma……………….Viva l’Italia !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

LA PROVINCIA DI LATINA,ALLE PORTE DELLA CAPITALE D’ITALIA,E’ UNA RISERVA,OLTRE CHE DI CAMORRISTI,NDRANGHETISTI,MAFIOSI DI OGNI SPECIE E DEI LORO SODALI,ANCHE DI TERRORISTI ?

ED ANCORA UNA VOLTA LE INDAGINI SONO PARTITE DA  ROMA PERCHE’ DEL TERRORISTA AD APRILIA,MALGRADO I SUOI TRASCORSI ED IL SUO CURRICULUM CRIMINALE,NESSUNO A LATINA SE NE ERA  ACCORTO E PREOCCUPATO.

LA PROVINCIA DI LATINA SI CONFERMA COSI’ COME “ZONA FRANCA” PER TUTTI I CRIMINALI NON SOLO ITALIANI MA DEL MONDO INTERO.

 

CRONACA

CRONACAAprilia: perquisite due case in cui era stato il terrorista

Il tunisino Anis Amri avrebbe soggiornato nel comune in provincia di Latina.

Archivi