La mafia torna ad operare alla grande ad Aprilia?

L’altro giorno gli arresti ad opera dei carabinieri  di Aprilia   per ll riciclaggio  di macchine di lusso ed oggi  quelli  per spaccio di stupefacenti ad opera della Polizia di Stato di Latina.Aprilia si conferma come  una centrale importante del malaffare e ,forse,delle mafie.
E’ proprio,infatti,su questo versante che invitiamo le forze dell’ordine  ad  indagare per verificare se dietro tutti questi traffici,ci sono o meno organizzazioni ben consolidate  di carattere mafioso.
Cosa che noi  sospettiamo anche se non abbiamo riscontri.Non dimentichiamo infatti che Aprilia ha dato per anni  ospitalità a “Frank tre dita”  ed è la città  dove,peraltro, un Assessore  come Chiusolo si è detto costretto a dimettersi per le minacce ricevute.
Non dimentichiamo,inoltre,che sempre Aprilia é la città dove é stato ucciso l’Avv.Maio  e che si trova,peraltro,  quasi al confine con Borgo Montello,il borgo dove è stato ucciso  Don Boschin.
Entrambi questi omicidi,,,di Don Boschin e dell’avv.Maio,rimasti tutti e due senza  un esito,puzzano di camorra  anche a distanza di mille chilometri.
:Ora piombano  questi due altri episodi inquietanti ,a distanza appena di due giorni l’uno dall’altro  che vedono sempre  e solo Aprilia al centro.
Un quadro  davvero terrificante che deve indurre  tutti,a cominciare dai cittadini perbene,ad accendere i riflettori al massimo.
Da LatinaCorriere.it
Archivi