“La mafia torna a sparare. E lo fa in modo simbolico”

“La mafia torna a sparare. E lo fa in modo simbolico”

Lunedì 22 Maggio 2017

Il procuratore e il delitto di Palermo in cui ha perso la vita il boss Dainotti.
Palermo. “Quando è necessario la mafia torna a sparare in modo evidente e simbolico. Uccidere Giuseppe Dainotti in pieno giorno, nel centro di Palermo, il 22 maggio, può avere diversi significati”: così il procuratore di Palermo, Francesco Lo Voi, risponde ai giornalisti che lo interpellano sull’omicidio del boss Dainotti. Allo stato è prematura qualsiasi valutazione o ipotesi, premette Lo Voi, parlando con i giornalisti, dopo aver partecipato al plenum del Csm che ha commemorato Giovanni Falcone a 25 anni dalla strage di Capaci. Però, “come abbiamo detto più volte – osserva il Procuratore – quando qualcuno ritiene che la mafia non c’è più o che è stata debellata, succede qualcosa che conferma che la mafia è sempre là”. (ANSA)

fonte:http://www.antimafiaduemila.com

Archivi