La lettera disperata di Gennaro Ciliberto. Possibile, Ministri Cancellieri ed Alfano, che lo Stato non protegga questo cittadino onesto e coraggioso che con le sue denunce ha fatto venire alla luce fatti gravissimi???

Ora esco dall avvocato e sono molto preoccupato. Infatti la mia vicenda è l ‘esempio di come uno stato non difende chi denuncia .Avrei dovuto barattare sin dalla prima denuncia  con le a.g. e     chiedere protezione .invece ho deposto fiumi e fiumi di dichiarazioni testimoniali che hanno dato avvio a vari procedimenti penali ,  il fatto sussiste in questo …dopo le mie denunce le a.g hanno accertato i reati e il testimone non serve più .A  monza però sono anche parte lesa e ciò mi da qualche possibilità
Cosa diversa se fossi stato estorto oppure se fossi stato vittima di usura .In tal caso subito mi avrebbero protetto . La legge è strana ,va interpretata e per me non lo è stato a mio favore . il 4 /12/2013 l’ avvocato sarà a Monza ;dovrei esserci anche io ma La presenza é  facoltativa  e credo di non sostenere tale appuntamento anche perché alla lettera che ho inviato al tribunale non vi sarà risposta !
Ormai sono deluso e sfiduciato  per questo comportamento , mi hanno fregato tutti gli operatori , tutti ,compresi quelli di  Roma, ed è inutile ripetere che se io non avessi denunciato  tutto con prove , , documenti e registrazioni nulla e nessuno avrebbe scoperto questo modus operandi criminale . Mi  hanno usato come un confidente ma anche i confidenti sono tutelati . Ora passeranno i giorni e i mesi ma nulla cambierà se non il fatto che la mia vita non vale più nulla !!!!!

E che non sono nulla se non un cittadino incensurato , onesto …come tanti
Mi sono rovinato da solo e da solo devo salvarmi , ma questo passato non è facile da dimenticare , i nemici quelli non dimenticano

Archivi