La Guardia di Finanza pontina é offesa per le nostre critiche? Ma noi non ce l’abbiamo con il Corpo ma con alcuni suoi vertici locali

LA GUARDIA DI FINANZA PONTINA E’ OFFESA PER LE NOSTRE CRITICHE?

Non ce l’abbiamo con la Guardia di Finanza in quanto tale.

Anzi.

Riconosciamo l’importanza del ruolo che essa svolge nel Paese ed apprezziamo tantissimo quanto essa – soprattutto i GICO – fa contro la criminalità organizzata.

Siamo critici solamente nei confronti dei suoi vertici pontini perché ci aspettiamo da questo nobile Corpo qualcosa in più.

A Frosinone, dove è arrivato da pochi mesi un brillante Comandante come il Colonnello Salato, la situazione è completamente diversa.

Nella Ciociaria, apprezzando quanto fanno le Fiamme Gialle, le nostre critiche sono indirizzate, invece, al Questore e al Comandante provinciale dei Carabinieri.

Ma torniamo a Latina.

Da anni stiamo denunciando le carenze della Guardia di Finanza.

Si fanno pochissime indagini di natura patrimoniali, pur essendo queste indicate dal Comando Generale come le più importanti da fare.

Questa è una situazione che non può durare ulteriormente, se vogliamo cercare di bloccare l’avanzata continua delle mafie.

Il Comando Generale deve affrontare e risolvere questo drammatico problema sostituendo il Comandante provinciale, il comandante della Compagnia di Fondi che è un Tenente al posto di un Capitano e quello del Gruppo di Formia che è un capitano al posto di un Maggiore o di un T. Colonnello e dando vita ad un processo di ricambio generale spostando chi sta nello stesso posto da 10 e più anni.

Chiediamo troppo?

Archivi