La gestione del “caro estinto” nella Capitale ed in provincia di Roma nelle mani di pochissimi soggetti? Su 500 imprese funebri circa si dice che quelle fortunate siano più o meno 2-3 le quali, oltretutto, gestirebbero anche le camere mortuarie di ospedali e cliniche. E’ legittimo tutto ciò? Procura e Squadra Mobile stanno indagando, ma deve intervenire la Regione Lazio. Un invito dell’Associazione Caponnetto al Governatore Zingaretti: disponga subito un’inchiesta e faccia chiarezza stabilendo delle regole precise, prima che falliscano tutte le altre imprese… ”sfortunate”

Ti potrebbe anche interessare...