La DENUNCIA,lo strumento fondamentale per combattere le mafie e la corruzione

LA DENUNCIA,AMICI  ED AMICHE,LA DENUNCIA !!!!!!!

 

In uno Stato di diritto  chi non denuncia non ha diritto a lamentarsi.

Deve solo tacere perché non contribuisce affatto a migliorare le cose,a far applicare la legge.

Non ha diritto a definirsi “cittadino”.

Di fronte  alle prepotenze,al malaffare,alla violazione dei diritti  e dei doveri,alle ingiustizie e alle mafie ,é necessario DENUNCIARE e pretendere  GIUSTIZIA.

La DENUNCIA  contro CHIUNQUE   violi le leggi  va vista come  lo strumento formidabile  messo a disposizione del cittadino  dall’ordinamento dello Stato di diritto ,qual’é il nostro,per ottenere  GIUSTIZIA, per sè e per la collettività.

Un giorno lontano chi scrive si sentì domandare,durante un processo contro alcuni amministratori pubblici di un Comune  importante,dal Presidente della Corte:

“Perché ha denunciato?”.

“Perché  sono un cittadino amante della Giustizia,Presidente”,fu la sua risposta.

E ad un collega consigliere che lo rimproverava durante una seduta consiliare molto accesa di ………”fare politica usando  le carte bollate”,gli rispose :

“Quando la politica scade a livello di malaffare,non é più  politica,ma delinquenza e la delinquenza va combattuta con le manette”.

Questo capitava tantissimi anni fa,decine di anni fa ,quando  la politica ,salvo alcuni ,episodici fatti di corruzione,era impregnata dei valori della Resistenza e della Costituzione varata appena  da qualche decennio.

Capitava,cioé,moltissimi anni  prima  di “Mani Pulite” ,dello “scandalo dei  palazzi d’oro degli enti previdenziali”( del quale  sempre chi scrive può vantarsi di esserne uno dei promotori ) e delle tante altre nefandezze  e porcherie che infangano  il nome  dell’Italia nel mondo intero.

Capitava,insomma,quando  di mafia parlavano solamente gli studiosi  , gli storici . i sociologi e gli economisti . non i cittadini che appena ne conoscevano  il nome.

Oggi che,invece,mafie , corruzione ed ingiustizie sono diventate  gli elementi principali del nostro vivere quotidiano ,gli elementi di cui  ognuno di noi , in un modo o nell’altro ,è vittima,ancor più di prima si rende necessaria la DENUNCIA.

Chi non denuncia  non  contribuisce a difendere lo Stato di diritto,non onora  i nostri genitori e i nostri nonni che hanno versato il loro sangue per  crearlo e,soprattutto,non fa nemmeno gli interessi  dei propri figli  e dei propri   nipoti  ai quali stiamo lasciando una società criminale .

Archivi