La contrereplica al procuratore. La difesa di Romeo: atti illegittimi

Il Mattino, Venerdì 6 Gennaio 2017

La contrereplica al procuratore. La difesa di Romeo: atti illegittimi

Al procuratore Colangelo, controreplicano gli avvocati Carotenuto, Sorge e Vignola, difensori di Romeo: «Non emerge alcun fatto storico che possa fare pensare a collusioni con il crimine organizzato. Non emerge quali possano essere stati i vantaggi per i clan camorristici, tenuto conto che il personale è lo stesso di quello precedente. La Romeo Gestioni per ben otto volte si è rivolta alle Autorità amministrative e giudiziarie – ivi compresi gli uffici della Procura di Napoli -, inviando fin dal primo giorno di attività gli elenchi nominativi delle maestranze. Esposti e denunce a cui non è mai stato dato alcun seguito. Di qui le nostre perplessità in ordine alle illegittime modalità e durata e invasività delle indagini a carico del nostro assistito e di chi – del tutto estraneo agli ambienti del Cardarelli – con lui veniva in contatto. Indagini, ricordiamo, durate oltre due anni e mezzo, superando di gran lunga ogni termine previsto per le indagini sulla pubblica amministrazione».

Archivi