La Cassazione conferma. Qualcuno ne dubitava???

La Cassazione conferma le accuse per i Tripodo e Trani: “A Fondi la mafia condizionava Comune e Mof”

A Fondi c’era la mafia. Condizionava Comune e Mof. Faceva estorsioni, prestava denaro a tassi usurai, spacciava droga. La criminalità locale ha fatto il salto ed è criminalità mafiosa, proprio come quella che da decenni imperversa nel Sud Italia. E chi urlava al complotto contro il feudo del centrodestra ha sbagliato. Questa la verità giudiziaria, definitiva, che emerge da “Damasco “”, con la sentenza emessa oggi dalla Cassazione e dopo cinque anni di polemiche e udienze.

Gli ermellini hanno confermato l’accusa di associazione per delinquere di stampo mafioso per i fratelli Carmelo e Venanzio Tripodo e Aldo Trani. Annullata con rinvio alla Corte d’Appello, per un nuovo processo, la condanna di altri imputati minori e di Riccardo Izzi, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, ex assessore comunale. E annullata con rinvio la confisca dei beni ai Tripodo e a Peppe. Confermati invece, ma pressoché tutti prescritti i reati contro la pubblica amministrazione, per cui erano stati condannati anche funzionari comunali. Difficilmente, però, qualcuno tornerà in carcere, tra sospensioni, detenzione sinora subita e benefici, materia su cui già le difese sono al lavoro.

Le motivazioni della sentenza chiariranno ulteriormente il quadro.

(Tratto da H24Notizie)

Archivi