La camorra, dopo aver avvelenato il sottosuolo della Campania, ha avvelenato anche quello del Basso Lazio, le province di Latina e Frosinone. Le Procure deleghino i Carabinieri del NOE a scovare tutte le discariche clandestine e contenenti rifiuti tossici e arrestino i responsabili, compresi i proprietari dei terreni che hanno taciuto

Leggi l’articolo di Latina Oggi

Archivi