Intimidazioni ad un giudice?

Latina 26 maggio 2008

  

COMUNICATO STAMPA

 

La notizia riportata dal quotidiano “IL TEMPO” di oggi, secondo cui un “politico “affronta” giudice” per una vicenda collegata ad un “sequestro sgradito” di un camping a Fondi, se fondata, sarebbe di una gravità eccezionale.

Questa Associazione è in attesa di conoscere come si sarebbero svolti i fatti denunciati dal quotidiano, prima di decidere i passi da compiere e le azioni da intraprendere a tutela della legalità e dell’autonomia della Magistratura.

Essa, però, non può non manifestare le sue più profonde preoccupazioni per queste continue aggressioni nei confronti di magistrati che, fedeli al giuramento di fedeltà allo Stato, cercano, in un oceano di difficoltà, di fare il loro dovere.

Il riferimento è alle precedenti aggressioni all’ex Presidente del Tar Dr. Bianchi ed al Giudice di pace di Terracina Dr. Fedele, rei di aver applicato le leggi della Repubblica italiana.

IL fatto che nei giorni scorsi un noto esponente politico “si sarebbe presentato in Tribunale a Latina e manifestato in modo poco “politically correct “ tutta la sua contrarietà a un giudice “, se vero, sarebbe un vero e proprio attentato allo stato di diritto.

E ciò non può essere assolutamente tollerato.

 

LA SEGRETERIA

Archivi