Indagini della DIA su Civitavecchia

Ora cominciano ad essere chiare le ragioni di tanto livore nei confronti di un’Associazione come la nostra che,anziché esaurire la sua azioni in dissertazioni sociologiche come comunemente avviene,si sforza di individuare le mafie dovunque esse si annidino.Il nostro Convegno del 20 aprile u.s.ha fatto saltare i nervi ad alcuni che hanno mal tollerato la pubblicazione da parte nostra di un dossier sulle presenze ed attività mafiose sul nostro territorio. Ma,tant’é.Faremo chiarezza anche su questo nelle aule giudiziarie.

Abbiamo appreso,consultando il sito della Camera dei Deputati, che in data 19 maggio u.s. il Sottosegretario di Stato Reina, rispondendo ad un interrogazione dell’on. Tenaglia relativa alle “Problematiche relative alla realizzazione del Terminal Cina nel comune di Civitavecchia” oltre a confermare situazioni ben note relative alla presenza di organizzazione criminali sul territorio, affermava: “Relativamente a Giovanni Moscherini, il 16 febbraio 2008 sono stati notificati dal centro operativo di Roma della DIA, un avviso di conclusione delle indagini ai sensi dell’articolo 415-bis del codice di procedura penale ed una contestuale informazione di garanzia in quanto indagato per i reati previsti dagli articoli 110, 81, 319 e 322 del codice penale per aver tentato, in concorso con altra persona, di ottenere notizie in ordine ad indagini in corso da parte del menzionato ufficio di polizia”.

Ognuno è innocente fino a prova contraria e sino allo svolgimento dei vari livelli processuali, ma etica avrebbe voluto che il sindaco Moscherini, come minimo, avesse reso nota la vicenda al Consiglio Comunale ed ai cittadini tutti, al fine di evitare dubbi infamanti che, l’aver scoperto per caso la questione, può far scaturire sull‘Ente che rappresenta.

Dubbi che nessun “Ufficio per la legalità” può dissolvere fino all’esito dell’iter processuale, e che non fanno che alimentare quel clima di sospetto verso tutto e tutti che ormai aleggia.

Associazione Antonino Caponnetto

Archivi